venerdì 13 Marzo 2015

Dal culmine dell’eccitazione al terrore: la disavventura di un giovane ciociaro

Brutta disavventura per un 25enne di Aquino che ha subito una vera e propria estorsione sul web, come riportato nell’articolo di seguito, a firma di Carmela Di Domenico e pubblicato su Ciociaria Oggi.

«La trasgressione di uno streap tease on-line, poi le richieste estorsive. Una notte bollente che si è trasformata in meno di ventiquattro ore in un incubo vero e proprio a cui un venticinquenne di Aquino ha messo fine nelle scorse ore presentando una denuncia per estorsione.

L’incontro sul web
Secondo quanto dichiarato in Procura dal giovane aquinate, rappresentato dagli avvocati Sandro Salera e Paolo Marandola, l’incontro con l’avvenente ricattatrice sarebbe stato del tutto casuale. A contattarlo su Facebook sembrerebbe essere stata proprio lei, una ragazza dagli occhi profondi, dai capelli di seta e dalle forme esplosive. Una semplice richiesta d’amicizia a cui il giovane non avrebbe saputo dire di no, aprendo la porta dell’inferno.

Le proposte hot
Dopo un cinguettio lusinghiero la giovane avrebbe invitato il venticinquenne a seguirlo su Skype per iniziare un “gioco” a due. Uno streap tease senza veli. Reciproco. Un indumento per volta a testa, mantenendo viva l’attenzione e l’eccitazione. Una storia simile a tante altre, in un mondo dove il virtuale spesso vale più del reale. Un universo parallelo fatto di maschere, finzioni e tradimenti purtroppo veri. Una volta nudi, però, il meccanismo si è bloccato.

Soldi in cambio del silenzio
Al culmine dell’intimità la ragazza, bellissima e disinibita, ha tirato fuori la sua pistola fumante. Cinquecento euro in cambio del suo silenzio. Una richiesta di denaro per nascondere il video dello streap tease che lei – dopo aver rivelato di essere anche minorenne – avrebbe inviato alla moglie e a tutti i suoi contatti Facebook. Non solo. Per rendere quella prova schiacciante virale, l’avrebbe anche caricata su YouTube così da poter dimostrare a tutti di essere stata “costretta” da un pedofilo.

La paura di perdere tutto
In prima battuta il giovane di Aquino avrebbe rifiutato di sottostare a qualsiasi ricatto. Poi, però, quando la sedicente minorenne (non italiana) ha iniziato a inviare il link del video ad alcuni indirizzi relativi ai contatti della vittima, la paura ha preso il sopravvento. Il giovane ha fortunatamente bloccato in tempi record gli indirizzi destinatari di una notte di trasgressione virtuale. Incalzato dalle richieste di denaro – accompagnate da poco velate minacce – ha deciso di contrattare. Centocinquanta euro da in viare il giorno seguente con un bonifico in Costa d’Avorio.

La vittima rompe il silenzio
Per uscire dalla spirale delle richieste estorsive il giovane, assistito dagli avvocati Sandro Salera e Paolo Marandola, ha deciso di presentare una formale denuncia presso la Procura della Repubblica di Cassino. Sarà ora compito degli inquirenti di piazza Labriola risalire alla reale identità della ragazza e scoprire se possa rappresentare l’ingranaggio di una organizzazione ben ramificata».

Come giudichi Ciociaria24? Clicca qui e partecipa al sondaggio per aiutarci a migliorare!
Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
VIDEO

Richiedi subito la nostra offerta promo e potrai usufruire di un pacchetto completo per 30 giorni su tutti i nostri giornali online!

Gruppo Jolly Automobili

Autovetture e veicoli commerciali certificati dopo una serie di ben 160 controlli. Promozione valida fino al 19 Maggio.

Expert Lucarelli

Offerta valida dal 09 al 26 Maggio. Ti aspettiamo a Sora in via Giuseppe Ferri n.6, zona vecchio ospedale civico.

X Class

Anche il tuo business può avere l’avventura nel DNA. Vieni a trovarci presso il Gruppo Jolly Automobili, S.S. 156 dei Monti Lepini km 6.600, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Frosinone.