21 Novembre 2019

L’ultimo saluto a Leandro, giovane papà caduto sul lavoro

Un'intera comunità straziata da dolore. Il primo pensiero per la bambina dello sfortunato operaio.

Non sono disponibili sul vocabolario parole giuste e circostanziate quando muore un giovane papà, per giunta sul lavoro. Il dolore della famiglia di Leandro Caprarelli è stato condiviso da tutta la comunità di Monticelli, la frazione di Esperia che ieri mattina si è riunita nella chiesa parrocchiale per dare l’ultimo saluto allo sfortunato 34enne, morto Lunedì 12 Novembre a Malo, provincia di Vicenza, mentre stava effettuando dei lavori di manutenzione ad un impianto fotovoltaico.

All’improvviso, il cedimento del tetto e lo schianto che non ha lasciato scampo al ragazzo. L’allarme temperstivo, l’arrivo sul posto dei soccorritori e dell’eliambulanza, il veloce trasporto all’ospedale “Santorso” di Vicenza, purtroppo, non hanno dato esito: troppo gravi le ferite riportate dall’operaio, che è spirato poco dopo il ricovero.

Il primo pensiero di familiari, amici e conoscenti, è andato sicuramente alla figlioletta della vittima, colpita in tenera età dalla perdita più grande, quella di un genitore. Tutta Esperia, Sindaco compreso, si è stretta intorno alla famiglia Caprarelli per cercare di darle un po’ di conforto in questo terribile momento. E continuerà a farlo di sicuro, soprattutto da domani, quando le luci della cronaca saranno spente e la mancanza di Leandro si sentirà in modo ancor più evidente.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Come vivere tre giorni da sogno nella Città Eterna spendendo una cifra ragionevole senza rinunciare alla qualità del soggiorno.