3 Gennaio 2021

SORA – Pontrinio: M5S presenta nuova interrogazione al Sindaco per chiedere motivi ritardo lavori

La nota stampa a firma del Consigliere comunale e Portavoce del Movimento Cinque Stelle di Sora, Fabrizio Pintori.

In merito agli interventi di riqualificazione del quartiere di Pontrinio, più volte annunciati in passato, e relativi ad opere infrastrutturali di urbanizzazione primaria il M5S Sora presentò, la scorsa estate, un’interrogazione per far luce sui motivi del ritardo, in quanto l’iter amministrativo – che doveva essere terminato entro il 31 dicembre 2018 – era ancora in corso.

Il Sindaco De Donatis rispose all’interrogazione – come risulta dal verbale della seduta consiliare del 22 luglio u.s. – rappresentando che sulla mancata conclusione delle procedure di affidamento dei contratti: “(…) non sono state completate nei termini indicati in quanto l’ufficio ed il personale era oberato da ulteriori progettualità e procedure già aperte. Pertanto l’affidamento entro il termine del 31/12/2018 non è stato rispettato. (…)”. Tuttavia, si deve rimarcare che l’organizzazione degli Uffici e dei Servizi è un’incombenza che spetta alla Giunta Comunale, quindi la responsabilità del ritardo va ricondotta a chi in questi anni li ha più volte riorganizzati.

Ma non è tutto! Nella parte finale della sua risposta il Sindaco concludeva dichiarando che: “Pero è nostra intenzione, ormai siamo nelle fasi conclusive, concludere la procedura di affidamento e realizzare le opere entro l’anno 2020.”.
Un simile impegno è apparso, fin da subito, difficile da rispettare. Tanto è vero che il M5S Sora promise che se le opere non fossero state realizzate il 2 gennaio del 2021 avrebbe presentato una nuova interrogazione al Sindaco.

Non si deve dimenticare, infatti, che all’epoca della risposta l’emergenza legata al Covid-19 era un fatto, purtroppo, ben conosciuto, comprese le ripercussioni sociali ed economiche o le scelte obbligate in ambito di organizzazione e sicurezza dei luoghi di lavoro. Si pensi, ad esempio, all’avvio del cosiddetto lavoro agile, che tanti rallentamenti ha provocato nelle pubbliche amministrazioni. Inoltre, già dall’estate, molti scienziati lanciavano degli allarmi in vista del periodo autunnale ed invernale, facendo presagire che l’emergenza sarebbe continuata. Alla luce dell’attuale situazione – come promesso – il M5S Sora in data odierna ha depositato una nuova interrogazione per chiedere, ancora una volta, i motivi del mancato inizio dei lavori a Pontrinio e del mancato rispetto dell’impegno di assunto dal Sindaco.

Ti potrebbe interessare: